RELAZIONE ANNUALE ATTIVITA’ 2018

 

Carissimi soci,

come tutti sapete anche nel corso dell’anno 2017 non abbiamo messo piede in Mali ma, nonostante tutto,  siamo riusciti anche nel corso dell’anno appena trascorso a mantenere fede agli impegni che ci eravamo assunti con i villaggi e, anche se in modo alquanto difficoltoso, a immaginare nuove possibili vie da percorrere per uscire da questa incresciosa situazione.

Le iniziative messe in campo per la raccolta fondi sono ben riuscite e ci consentono di mantenere una situazione economico-finanziaria soddisfacente.

Quando decidiamo di intraprendere un nuovo progetto cerchiamo di raggiungere sempre, qualche volta con successo altre volte meno,  quelli che sono i nostri obiettivi:

  •  Attivazione di progetti di raccolta e sfruttamento delle riserve idriche per uso agricolo e alimentare.

  •  Costruzione di una scuola che permetta di promuovere l'educazione di base per i bambini e la crescita  culturale dell'intera popolazione coinvolta valorizzando la propria identità e cultura.

  •  La promozione dello sviluppo di un servizio sanitario attraverso la formazione di personale locale.

  •  La promozione di progetti di autosostenibilità.

Distinguiamo i nostri progetti col nome della località dove operiamo:

In Mali con tre progetti nei Paesi Dogon:

punto elenco

 Progetto Walia

punto elenco

 Progetto Tin Tam

punto elenco

 Progetto Sogodougou

In Indonesia con quattro progetti volti all'istruzione:

punto elenco

 Progetto Gili Meno

In Italia con un progetto:

punto elenco

Progetto Scuole Varesine

PROGETTI DA REALIZZARE NEL CORSO DELL'ANNO

Nel  corso del 2018 si dovrebbe concretizzare la vendita dell'immobile di Reggio Emilia e ciò ci consentirà di prendere in esame le possibilità di sviluppo dei progetti già in essere ed eventualmente di iniziarne di nuovi.

Abbiamo già ricevuto una prima richiesta di aiuto dal villaggio di Sodogoudou per il sostegno scolastico alla scuola che abbiamo costruito nel 2014 e, alla luce dei resoconti che riusciremo ad ottenere, dovremo analizzare attentamente nuove possibilità di intervento anche relativamente alla possibilità di completare l'edificio scolastico.

Per quanto riguarda Gili Meno, considerato l’avvicinarsi della scadenza prevista, Natale, nel corso della sua presenza in loco, avrà il compito di verificare che tutte le soluzioni progettate per una favorevole conclusione del nostro progetto siano state messe in atto.

Altre possibilità di interventi in altri luoghi e in collaborazione con altre Onlus o O.N.G. dovranno essere vagliate nel corso delle prossime riunioni alla luce di un'attenta analisi di fattibilità.

 

 

 
 
 
 
 
 
Il cibo
L'acqua
L'istruzione
La sanità
Il lavoro

HomeChi siamoCome operiamoI nostri progettiPaesi DogonIndonesiaInterculturaIniziativeSostieniciArchivioComunicazioniContatti